IL RITORNO DI MILA SCHӦN

Un nuovo piano strategico e investitori italiani per il brand made in Milano

di Sara Sammarco

Mila Schӧn, marchio nato a Milano nel 1958 e tra gli “inventori” del pret-à-porter italiano, ancora oggi simbolo di una artigianalità tipicamente made in Italy e di una estetica senza tempo, si appresta a intraprendere un percorso di significativa crescita e a diventare uno dei principali brand lifestyle nel segmento dell’affordable luxury. Il progetto di espansione ha preso forma in seguito ad una riorganizzazione strategica, perfezionata negli scorsi mesi, che ha visto un pool qualificato di investitori italiani, attraverso la newco Cofedo, avviare una partnership globale con il gruppo finanziario giapponese Itochu. In base all’accordo, dalla collezione Autunno-Inverno 2023/2024, la realtà italiana sarà responsabile di tutti gli aspetti, creativi, operativi e strategici, legati alla gestione del mondo Mila Schӧn in tutte le categorie merceologiche. Scopo dell’operazione, guidata dal Ceo Guido Formilli Fendi, dal Preseidente Barbara Gabarrini Confaloniere e dal direttore creativo Marc Audibet (sopra in foto), è quello di permettere a Mila Schӧn di raggiungere nuovi traguardi, arrivando a raddoppiare nel medio termine il suo attuale fatturato, pari a circa 200 milioni di euro. Il nuovo assetto punta su una strategia di distribuzione wholesale premium e selettiva, che avrà come punto di partenza il network selezionato di negozi multimarca su cui può contare il brand a livello internazionale.

Le priorità saranno da un lato il consolidamento dei mercati attualmente di riferimento quali Italia e Europa, dall’altro l’espansione globale, con un focus sulle significative opportunità offerte da aree come Asia e Medio Oriente e il rafforzamento all’interno delle grandi catene di department store in America. L’idea è quella di raggiungere anche le nuove generazioni di giovani consumatori, entrando così in nuove categorie di prodotto come la linea casa, le fragranze, il mondo eyewear e l’abbigliamento maschile, sempre senza smettere di valorizzare le radici italiane della Maison, famosa per aver vestito le donne del jet set internazionale come Jacqueline Kennedy e Marella Agnelli. Questo sarà possibile grazie a Marc Audibet, al quale è stata affidata la direzione creativa del brand. Fashion designer che in passato ha disegnato le collezioni donna di Hermès, Prada e Salvatore Ferragamo, è noto nel settore anche per le sue ricerche sui tessuti stretch. Audibet interpreterà lo stile di Mila Schӧn con uno spirito innovativo e moderno proponendo al mercato, sin dalla sua stagione di debutto, una linea completa di abbigliamento fatta di oltre 100 pezzi, a cui si aggiungono una serie di proposte tra accessori e calzature.

Nuove declinazioni  e interpretazioni nelle collezioni del brand per sottolineare uno stile inimitabile, fatto di femminilità, rigore e sensibilità cromatica.

The Style Lift

Back to Top